logo
Ormai sono sempre di più i viaggiatori esperti. Si affronta il viaggio come una scoperta, ma per farlo in sicurezza e ottenere ciò che ci si aspetta è fondamentale scegliere l'operatore giusto.
Quetzal ha aderito al Fondo Vacanze Felici
fvf
Ulime news dal diario di bordo
Top
 

Namibia: dove il deserto incontra il mare

Namibia: dove il deserto incontra il mare

1° TAPPA: Windhoek

Windhoek è la capitale della Namibia tradisionalmente conosciuta con due nomi: Ai-Gams per i Nama, popolazione di pastori diffusa nella regione della Namaqualand, e Otjomuise per gli Herero, popolo africano appartenente al gruppo etnico dei bantu. Arrivati si avrà l’incontro con la guida locale parlante italiano e si partirà per Omaruru. Ci sarà una visita orientativa del mercato artigianale del legno di Okahandjia lungo il percorso; proseguendo verso nord si incrocerà il massiccio roccioso di Erongo. Successivamnete si proseguirà verso il quartiere di Katutura per incontrare i bambini della “Moria Grace Shelter”, orfanotrofio che aiuta oltre 60 bambini. Insieme alla guida si potrà comprare cibo e doni per i bimbi, trascorrendo con loro momenti indimenticabili. La visita è fortemente consigliata per l’elevato valore umano che rappresenta.

2° TAPPA: Riserva di Epako

Nella riserva di Epako si potrà andare alla ricerca dei rinoceronti bianchi presenti e preservati nella riserva. Si passerà poi al centro di recupero dei ghepardi per partecipare alle attività organizzate dal centro e per ammirare gli splendidi felini. La visita al centro è molto emozionante e davvero utile! Infatti in questo modo si aiuta il progetto per salvaguardare e proteggere questo magnifico predatore.

3° TAPPA: Parco Nazionale Etosha

Alloggiando nell’esclusivo “Ongava Lodge”,considerata essere una delle soluzioni più ricercate della regione sia per la bellezza delle sue sistemazioni che per l’esclusività della posizione, all’interno dell’omonima riserva privata della Wilderness Safaris, si partirà alla volta del Parco Nazionale Etosha: qui si potranno osservare i rari rinoceronti neri, simbolo della riserva di Ongava e i grandi predatori africani. Lasciata la strada principale del parco si proseguirà attraverso piste sterrate non segnalate al turismo per incontrare e conoscere, grazie alla presenza di un interprete, la cultura Himba in alcuni villaggi tradizionali.

4° TAPPA: Kaokoland

Il viaggio proseguirà verso la regione del Kaokoland, famosa per le sue formazioni rocciose e per la densità di animali selvaggi. Il questa regione è possibile visitare il sito patrimonio dell’Unesco di Twyfelfontein per ammirare gli antichi petroglifici, la foresta pietrificata ed alle interessanti formazioni rocciose scoprendo il valore geologico di questa antichissima terra.

5° TAPPA: Damaraland

Questa regione arida e montuosa della Namibia centro-settentrionale offre la possibilità di avvistare rari elefanti e rinoceronti del deserto. Il fotosafari è davvero piacevole ed emozionante poiché si svolge all’interno dei letti secchi dei fiumi effimeri della regione. Oltre alla bellezza dei pachidermi si potrà godere dei panorami unici dei una delle zone più belle ed affascinanti della Namibia. Si potrà ammirare, inoltre, la bellezza della flora e della fauna locale. Mete eccitanti sono anche il parco della Skeleton Coast, visitabile grazie alla concessione di Torra, la vecchia stazione di pompaggio del petrolio e la zona di estrazione dei diamanti di Toscanini, nonché il relitto di una delle navi naufragate sulla costa. È possibile visitare anche la colonia di foche di Cape Cross il sito dove Diego Cao sbarco nel 1486.

6° TAPPA: Swakopmund, Walvis Bay e Namib Desert

Swakopmund sorge sulla costa atlantica ed è chiamata in questo modo poiché situata in corrispondenza della foce a delta del fiume Swakop. Ci sarà una visita orientativa della città.

Si partirà poi per una emozionante escursione in barca (Mola Mola) sulla laguna di Walvis Bay per ammirare foche, delfini, pellicani, fenicotteri e talvolta anche balene in un habitat di grande suggestione con le alte dune di sabbia da un lato e l’Oceano aperto dall’altro. La veduta panoramica delle vallate rocciose è strepitosa poiché le bellissime formazioni montuose ricordano la superficie della Luna. Si passerà, poi, attraverso i passi panoramici di Kuiseb e Gaub, superando anche la linea del Tropico del Capricorno.

Il deserto Namib è ritenuto uno dei deserti più antichi del mondo ed una ecoregione di particolare interesse per biologi e geologi. Ci sarà una visita delle alte dune del deserto del Namib ammirando i siti di Sossusvlei, Deadvlei ed il famoso Sesriem Canyon.

Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.